Accesso ai servizi

COME FARE PER

Matrimonio civile

Come Fare:
Dovranno essere seguite le norme stabilite dal Disciplinare per la celebrazione dei matrimoni con rito civile approvato con provvedimento della Giunta Municipale n. 28 in data 27/03/2013 (Pubblicato nella sezione: UFFICI – “Ufficio Anagrafe – Stato Civile” di questo sito)

All’atto di richiesta della pubblicazione, gli sposi provvederanno a richiedere la disponibilità dei locali per la celebrazione del matrimonio civile (modello di richiesta pubblicato nella sezione “Modulistica” riferita all’Ufficio Anagrafe e Stato Civile). Alla richiesta dei locali seguirà il versamento previsto dal Disciplinare suddetto a cui si dovrà provvedere entro 7 giorni dalla celebrazione del matrimonio.

Il matrimonio civile è celebrato:

Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00

Sabato e Domenica dalle ore 10.00 alle ore 12.00

Mercoledì e Sabato pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 18.00

MATRIMONI CIVILI CELEBRATI FUORI DEL PALAZZO COMUNALE

Qualora uno dei nubendi sia impossibilitato a recarsi presso la Casa Comunale per impedimenti fisici o per imminente pericolo di vita, l’Ufficiale di Stato Civile si trasferisce con il Segretario Comunale nel luogo in cui si trova lo sposo impedito per celebrare il matrimonio. In questo caso occorrono 4 testimoni. Lo stato di impedimento deve essere opportunamente documentato all’Ufficio di Stato Civile.

COSA OCCORRE

Occorre compilare la “Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di possesso dei requisiti per la pubblicazione del matrimonio” (fac-simile pubblicato nella sezione “Modulistica” riferita all’Ufficio Anagrafe e Stato Civile)

PER I CITTADINI STRANIERI

Per contrarre matrimonio in Italia il cittadino straniero deve produrre all’Ufficiale di Stato Civile:

1 – Passaporto valido

2 – Il “Nulla Osta al Matrimonio” di cui all’art. 116 del Codice Civile italiano rilasciato dall’autorità straniera in Italia. In merito ai documenti necessari per ottenere tale “Nulla Osta” occorre chiedere direttamente all’autorità interessata. Il Nulla Osta sarà soggetto a legalizzazione per gli stati che non hanno aderito alle Convenzioni che ne prevedono l’esenzione.

3 – Un valido titolo di soggiorno

Dove Rivolgersi:
Ufficio Anagrafe-Stato civile-Elettorale-Leva militare-Servizi Sociali (vedi dettaglio e orario di apertura)

Documenti allegati:
File wordRichiesta locali (21 KB)

File wordDisciplinare (42,5 KB)